Ombre opache sono il mio preferito. Ma non è facile avere delle tinte buone, quindi penso sempre che sia un rischio per le marche di creare palette di ombre esclusivamente con questa finitura.

 

Queste pedane opache di Petrizzio, “Meet Matte”, fanno parte della loro collezione primavera-estate 2018, esistono 3 versioni, una con tonalità marrone, un rosa e una porpora. L’imballaggio è super carino (sì, ricorda un sacco di vecchi da Too Faced) e all’interno ci sono 9 sfumature, dove 3 – il più neutro – sono il più grande e anche un mini specchio. Ah! E l’imballaggio è metallico e si chiude super bene.

3 delle tonalità sono ripetute nelle 2 tavolozze che vado a rivedere, la tavolozza ” rosa” e la ” viola”, quelle toni “più grandi” che ripetono, vedrete una crema, una pesca e un caffè chiaro che sia . La grazia è che questi colori sono utilizzabili come base per qualsiasi aspetto, la fame è che se comprate 2 palette perché si ripete 3 toni.

Gli altri sei toni sono quelli che variano su trendfashion. Nel caso della tavolozza “Rosa” ovviamente i toni rosa predominano. In generale, sono tutti abbastanza chiari, tranne una quasi fucsia che si distingue. Nel caso di “Viola” i toni sono moraditos e ci sono più varietà di toni, alcuni sono chiari e altri più intensi, alcuni sono caldi e alcuni più freddi. Sento che in questa tavolozza la varietà all’interno della tonalità della tavolozza è molto migliore.

Ogni tavolozza costa $ 5.990 e li puoi trovare presso le profumerie, le farmacie e le esposizioni di Petrizzio nei negozi al dettaglio. Qui lascio il link al web di Ripley nel caso in cui tu li desideri acquistare online.

Beh, adesso ti dico che cosa ho trovato. Devo dire che sia nella pigmentazione è abbastanza variabile. In generale hai tonalità che pigmentano RE-well e altri che non molto. E se generalizziamo, i bianchi sono quelli che hanno più problemi. In cambio, più scure sono … il pigmento migliore.

Purtroppo, questo colpisce la tavolozza “rosa” perché ha toni più chiari e la verità non pigmenta così tanto. Nel caso di “Viola” penso che ci sia molto più pigmentazione. Occhio, in tutti i casi devo dire che sono ombre morbide che svaniscono bene. D’altra parte, sono molto polverosi, quindi è importante scaricare il pennello un po ‘prima di applicarlo nell’occhio. In termini di durata entrambi durarono perfettamente un giorno lavorativo in diverse occasioni (sempre con primo occhio sotto, che faccio con tutte le mie ombre).

Ah! Non dimenticare che nessuno dei campioni che ti mostro è sotto. Sono solo uno o due passaggi del prodotto, presi con un dito sul braccio.

Sono esigente con le ombre degli occhi, posso riconoscerlo. Ecco perché trovo che sono in una categoria media. Non sono terribili, ma non sono eccellenti. Sento che le palette di 9 ombre (quelle che somigliavano a quelle di MAC, che ho fatto qui una recensione) sono state migliori. MA, sono assolutamente utilizzabili, quindi ho voluto lasciare questi look che ho creato con loro. Poiché è anche possibile ottenere risultati meravigliosi, solo che può richiedere un po ‘più tempo poiché dovrai applicare più volte per evidenziare i colori o utilizzare la tecnica di smorzamento del pennello per evidenziare più colori. Ma puoi, puoi e sono contento di entrambi gli aspetti. E, anzi, amo il fatto che Petrizzio osa spendere varietà di finiture e colori nelle sue ombre di occhio.

Chi lo consiglierebbe? Per coloro che vogliono incoraggiarsi ad usare i colori, ma non vogliono spendere un pacchetto. Coloro che non amano le ombre estremamente pigmentate perché temono che tutto sarà macchiato, dato che conferiscono toni morbidi e si sbiadiscono bene, non sarebbe un problema. E mi raccomando sempre di usarli con uno stretta di occhi prima, per evidenziare i colori. Il mio preferito, senza esitazioni, è stato il “Viola” come mi sento che con questo può ottenere più contrasto tra gli aspetti, continuerò ad usarlo 

Archiviato in: Trucco, occhi Tagged: blog di trucco, Incontra pasinigioielli, Incontra matte rosa, Meet Matte Purple, palette ombreggiate, Petrizzio, pzzo, recensione, recensione, ombre di ombre poco costose, ombre poco costose, swatches

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *